Mercoledì 27 Gennaio 2016

da Pensieri

In ultima analisi noi valiamo qualcosa solo in virtù dell'essenza che incarniamo, e se non la realizziamo, la vita è sprecata.

Ogni vita non vissuta rappresenta un potere distruttore e irresistibile che opera in modo silenzioso e spietato.

Carl Gustav Jung

 

Mercoledì 20 Gennaio 2016

da Di rumori cupi e di silenzii in risacca

E le navi angosciate
Mi suadevano all'ultima avventura
Nella notte di Giugno
Vasta terribile e pura
Ritorno inesorabilmente a te
Riscossa dal tuo sogno
Acqua di mare amaro
Che esali nella notte:
Verso le eterne rotte
Il mio destino prepara
Mare che batti come un cuore stanco
Violentato dalla voglia atroce
Di un Essere insaziato che si strugge
Della sua forza terrifica ardente:
Nave che soffri e vegli
Coll'occhio disumano
E al destino lontano.

Dino Campana

 

Mercoledì 13 Gennaio 2016

da Vita

Vita in te ci credo
le nebbie si diradano
e oramai ti vedo
non è stato facile
uscire da un passato che mi ha lavato l'anima
fino quasi a renderla un po’ sdrucita

Vita io ti credo
tu così purissima
da non sapere il modo
l'arte di difendermi
e cosi ho vissuto quasi rotolandomi
per non dover ammettere d'aver perduto

Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano
ma la sofferenza tocca il limite
e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto

Siamo angeli con le rughe un po’ feroci sugli zigomi
forse un po’ più stanchi ma più liberi
urgenti di un amore, che raggiunge chi lo vuole respirare

Vita io ti credo
dopo che ho guardato a lungo, adesso io mi siedo
non ci son rivincite, nè dubbi nè incertezze
ora il fondo è limpido, ora ascolto immobile le tue carezze

Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano
ma la sofferenza tocca il limite e cosí cancella tutto
e rinasce un fiore sopra un fatto brutto

Siamo angeli con le rughe
forse un po’ più stanchi ma più liberi un po’ feroci sugli zigomi
urgenti di un amore, che raggiunge chi lo vuole respirare...

Gianni Morandi e Lucio Dalla

Guarda il video

 

Mercoledì 6 Gennaio 2016

da La coscienza di Zeno

La vita più intensa è raccontata in sintesi dal suono più rudimentale, quello dell'onda del mare, che dacchè si forma muta ad ogni istante, finchè non muore.

Italo Svevo