▪ Revé pour l’hiver di Rimbaud

Un viaggio in treno, una donna, un ragno....
“Viaggeremo in un vagone rosa,
con dei cuscini blu (...)
tu chiuderai gli occhi per non vedere, dal vetro,
ghignare le ombre della sera,
collerici mostri, nera plebaglia,
di lupi e demoni.

Poi ti sentirai sfiorare lieve la guancia...
un breve bacio, come un ragnetto folle,
ti correrà sul collo...

“Cercalo!” mi dirai, chinando un poco il capo.
Ma ci vorrà del tempo per trovare la bestiolina
che corre senza posa....

Sognato per l’inverno (Rimbaud)

(dedicato al ragno Agenore)

D’inverno viaggeremo in un vagone rosa
con dei cuscini blu.
Staremo bene. Un nido di folli baci si nasconde
in ogni morbido angolino.

Tu chiuderai gli occhi per non vedere, dal vetro,
ghignare le ombre della sera,
collerici mostri, nera plebaglia
di lupi e demoni.

Poi ti sentirai sfiorare lieve la guancia...
Un breve bacio, come un ragnetto folle,
ti correrà sul collo...

“Cercalo!” mi dirai, chinando un poco il capo.
Ma ci vorrà del tempo per trovare la bestiolina
che corre senza posa....


▪ Phrases di Rimbaud

“Quando il mondo sarà solo un unico bosco nero
davanti ai nostri occhi stupiti,
quando sarà solo una spiaggia per due bambini fedeli,
una casa musicale per la nostra luminosa amicizia,
io vi troverò.
(...)
Che io abbia, allora,
realizzato tutti vostri desideri,
tutti i vostri ricordi,
che io sia colei che sa incatenarvi -
E vi soffocherò.


Frasi (Rimbaud)

Quando il mondo si sarà ridotto ad un unico bosco nero
davanti ai nostri quattro occhi stupiti,
quando sarà solo una spiaggia per due bambini fedeli,
una casa musicale per la nostra luminosa amicizia,
io vi troverò.
Che non vi sia nessuno, quaggiù,
se non un vecchio solo, calmo e bello,
circondato da un “lusso inaudito”,
ed io allora sarò ai vostri piedi.
Che io abbia realizzato tutti i vostri ricordi,
Che io sia colei che sa incatenarvi -
E vi soffocherò.

Iscriviti alla newsletter